Come visitare il Castello di Dracula in Romania

Il cosiddetto castello di Dracula è una vera e propria icona della Transilvania, nonché una delle principali attrazioni turistiche della Romania.

Il castello si trova nel paesino di Bran, ad appena 25Km da Brasov, ed è stata una delle prime mete che ho visitato durante il mio ultimo viaggio in Romania.

In questo articolo vi darò tutte le informazioni che vi servono per visitare il castello di Dracula, spiegandovi anche come arrivare da Bucarest e dalle altre principali località rumene.

Il Castello di Bran e la Leggenda del Conte Dracula

Partiamo da una premessa: Dracula, ahimè, non è mai esistito, se non nella fervida immaginazione di Bram Stocker.

Il noto personaggio del romanzo è però chiaramente ispirato dalla figura di Vlad III che invece, sebbene non fosse un vampiro, è esistito eccome. A coincidere è anche il nome, dato che il brutale sovrano della Valacchia apparteneva alla dinastia Drăculeștii.

vlad III l'impalatore
Ritratto di Vlad l’Impalatore

Vlad III di Valacchia, noto anche come l’impalatore, visse nell’attuale Romania nel XV secolo ed è tuttora considerato dai rumeni una sorta di eroe nazionale per aver contrastato l’invasione ottomana.

Ci si aspetterebbe dunque che il famoso castello di Bran fosse stato quantomeno la residenza di del sanguinario Vlad. E invece no: la fortezza non è mai appartenuta all’impalatore e non è nemmeno chiaro se “Dracula” abbia mai messo effettivamente piede nel castello che porta oggi il suo nome!

Questo significa forse che non valga la pena dedicare una visita a questa fortezza? Niente affatto: il castello del conte Dracula (continuiamo a chiamarlo così…), col suo cupo stile neogotico ed i suoi oltre 600 anni di storia è in grado di esercitare comunque un fascino indescrivibile.

Ben venga se le esigenze di marketing hanno portato a “vendere” questa austera fortezza per qualcosa che in realtà non è. La Romania, d’altronde, non è un Paese ricco ed è probabile che solo il grande afflusso di turisti richiamati dal leggendario “Conte Dracula” abbia permesso di preservare in tutta la sua bellezza un luogo interessantissimo dal punto di vista storico, architettonico e paesaggistico.

Torna all’Indice↑

Storia del Castello di Dracula

Sebbene il castello abbia davvero poco a che fare coi vampiri, la sua storia è antichissima. La fortezza fu edificata nel corso del XIV secolo lungo lo storico confine tra Transilvania e Valacchia, in luogo di una precedente costruzione in legno. Il villaggio di Bran si sviluppò di lì a poco proprio ai piedi del castello.

Per molto tempo, il Castello di Bran ebbe una funzione prettamente militare. Nel corso dei secoli, si rivelò infatti un luogo strategico per la difesa della regione (allora appartenente all’Ungheria) dalle incursioni ottomane.

Al termine della prima guerra mondiale, l’Impero Austo-Ungarico si dissolse e l’intera Transilvania fu annessa al Regno di Romania. Il castello di Bran divenne quindi la residenza della famiglia reale.

All’interno del castello soggiornarono in particolare Ferdinando I di Romania e la sua consorte, la tanto amata regina Maria di Sassonia (detta Missy).

La regina Maria di Romania, che visse nel castello di bran
La bellissima Regina Maria

Durante la sua permanenza, la Regina Maria fece eseguire un’importante ristrutturazione degli interni, e provvide a rinnovarne l’arredamento. Le sale della regina, al primo piano, rappresentano probabilmente la parte più interessante del castello, seguite dall’appartamento del Re Ferdinando, situato al piano superiore.

Dopo la seconda guerra mondiale e la successiva instaurazione del regime comunista, la famiglia reale fu costretta all’esilio e la loro residenza passò in mano al governo.

Quando nel 1990, dopo la caduta del comunismo, la principessa Ileana (figlia di Maria e Ferdinando) tornò in visita al Castello di Bran, lo trovò in stato d’abbandono. Di lì a poco, comunque, la fortezza fu nazionalizzata, restaurata ed aperta al pubblico come museo.

Recentemente, una sentenza ha stabilito che la nazionalizzazione del castello di Bran fu impropria ed ha disposto che dovesse tornare al legittimo proprietario. No, non il conte Dracula, ma l’americano Dominic von Habsburg, figlio della principessa Ileana ed, in quanto tale, attuale proprietario della struttura.

Torna all’Indice↑

Il “Vero” Castello di Dracula

Il vero castello di Dracula, ossia quello all’interno del quale Vlad Tepes trascorse parte della propria vita, è la Fortezza di Poenari, situata presso Arefu, a circa due ore di auto da Bran.

rovine della fortezza di Poenari (il "vero" castello di Dracula)
Le rovine del castello di Poenari

Il castello di Poenari è oggi ridotto a un rudere, dato che è stato distrutto proprio a seguito della morte di Vlad III.

È comunque possibile visitare quel che ne resta, seppure con qualche restrizione (solo in gruppi organizzati e ad orari prestabiliti).

Dopo averci riflettuto un po’ su, io ho comunque deciso di non visitarlo: era troppo fuori mano e mi è parso di dubbio interesse. Magari sarà per un’altra occasione.

Torna all’Indice↑

Dove si trova il Castello di Dracula?

Ma torniamo a quello che, nell’immaginario collettivo, viene considerato il castello di Dracula, meta di innumerevoli turisti che visitano la Transilvania.

Bran è un piccolo paesino di circa 5.000 abitanti che – se non fosse per il suo prezioso castello – sarebbe probabilmente sconosciuto agli stessi rumeni.

foto del castello di bran

La grande città più vicina, come dicevo, è Brasov, uno dei centri più grandi ed importanti della Romania.

Il castello di Bran si trova proprio ai piedi del Carpazi, ad oltre 700 metri di altitudine, in uno splendido contesto paesaggistico. Nelle vicinanze, oltre a Brasov, sorge la splendida cittadina medievale fortificata di Rasnov, anch’essa assolutamente da non perdere.

Torna all’Indice↑

Come Arrivare a Bran

Resta dunque da capire come arrivare al castello di Dracula. Di seguito, vi spiegherò come raggiungere Bran partendo dalle principali località della Romania.

Visualizza a schermo intero

Per quanto mi riguarda, dopo essere atterrato a Bucarest ed avervi trascorso un paio di giorni, all’inizio del mio viaggio in Romania, mi sono spostato a Brasov. Qui ho soggiornato per diverse notti, utilizzando la città come base per esplorare la parte meridionale delle Transilvania, incluso il vicinissimo castello di Bran.

Se ne avete la possibilità, consiglio anche a voi di fare altrettanto, anziché partire direttamente da Bucarest. In questo modo potrete dedicare al castello tutto il tempo che merita, senza l’ansia di dover affrontare un lungo viaggio di ritorno.

Inoltre, ci tengo a sottolineare che Brasov è una città davvero interessantissima (a mio avviso ben più di Bucarest) e non vi pentireste di trascorrervi qualche giorno!

Torna all’Indice↑

Da Brasov al Castello di Bran

Se anche non disponete di un’automobile, potrete facilmente raggiungere il castello di Dracula da Brasov con l’autobus. Sono rimasto piacevolmente sorpreso dal numero di corse disponibili quotidianamente (ogni mezz’ora nelle ore di punta) ed anche dalla puntualità dei mezzi.

Per controllare gli orari aggiornati, date comunque un’occhiata al sito autogari.ro.

Purtroppo, la stazione di partenza, Augogara 2, è situata un po’ fuori dal centro (ad occhio e croce circa 2-3Km). Per raggiungerla sarete quindi costretti, se non vi va di camminare, a prendere prima un autobus urbano. Le linee utili dovrebbero essere la 23 e la 23B se partite dalla stazione principale dei treni e la linea 4 se partite dal centro della città.

Vi consiglio comunque di chiedere conferma sul posto o di controllare il sito ufficiale del trasporto urbano di Brasov, sempre che prima o poi lo aggiornino.

L’autobus, che impiega circa 45 minuti, vi condurrà proprio all’entrata del castello.

Torna all’Indice↑

Da Bucarest al Castello di Dracula

La maggior parte dei turisti chiede come arrivare al castello di Dracula da Bucarest, direttamente, con l’intenzione di rientrare in giornata. Come ho già spiegato prima, non credo che questa sia la soluzione migliore, ma mi rendo conto che in alcuni casi non vi siano alternative.

Se viaggiate in auto, mettete in conto un viaggio di circa 2 ore e mezza o 3 per tratta, attraversando Ploiesti e la cittadina di Sinaia (non è necessario giungere fino a Brasov).

Con i mezzi pubblici, il discorso è un po’ più complicato e prevede di cambiare a Brasov. Visto che sarete un po’ stretti con i tempi, è essenziale partire da Bucarest con uno dei primi treni del mattino e tornare con l’ultimo. Nel momento in cui scrivo, un itinerario fattibile sarebbe:

  • Partire da Bucarest con il treno delle 7:00 che arriva a Brasov alle 9:37 oppure, se siete mattinieri, prendere il treno delle 6:05 con arrivo alle 8:49.
  • Tornare con il treno che parte da Brasov alle 20:19 ed arriva a Bucarest alle 22:53.

Prima di partire, controllate attentamente gli orari sul sito delle ferrovie rumene e magari prenotate il posto a sedere il giorno prima.

Per quanto riguarda i prezzi, io ho pagato circa 8€ per un posto in seconda classe (un po’ scomodo, ma nulla di grave). Le tariffe potrebbero comunque essere diverse a seconda del tipo di treno e del livello di servizio.

Seguite poi le indicazioni che ho dato nel paragrafo precedente per andare da Brasov a Bran. Per risparmiare tempo, potreste però valutare anche la possibilità di chiamare un taxi o di rivolgervi ad Uber, se non altro per raggiungere la Autogara 2.

Detto ciò, se preferite una soluzione più comoda, potete affidarvi ad uno dei tanti tour organizzati con partenza da Bucarest che permettono di visitare il Castello di Bran in giornata, senza troppi pensieri.

il castello del conte dracula

Torna all’Indice↑

Da Sibiu al Castello di Dracula

Anche se soggiornate a Sibiu potrete visitare il castello di Dracula in giornata senza troppe difficoltà. Questa città (che a prescindere vi consiglio di visitare) dista infatti circa 140Km da Bran ed è dunque più vicina rispetto a Bucarest. In auto, dovreste impiegare poco più di due ore per tratta.

Potete anche arrivare a Bran da Sibiu con i mezzi pubblici: dovrete prendere il treno fino a Brasov e da lì proseguire in autobus come spiegato nei paragrafi precedenti.

Anche in questo caso vi consiglio di partire la mattina presto, prendendo magari il treno delle 7:12 con arrivo a Brasov alle 9:50. Per il ritorno, una buona opzione è il teno delle 20:25 che rientra a Sibiu alle 22:57.

Ovviamente controllate sempre su cfrcalatori.ro che questi orari siano validi nel periodo in cui intendete effettuare il vostro viaggio e se possibile prenotate in anticipo.

Torna all’Indice↑

Da Timisoara e Cluj Napoca al Castello di Bran

Brutte notizie, invece, per chi volesse visitare in giornata il Castello di Dracula partendo da Cluj Napoca o da Timisoara.

Queste due città sono infatti decisamente troppo distanti per un’escursione di questo genere: rispettivamente circa 5 e 6 ore per tratta. Molto meglio trascorrere la notte a Brasov, Sibiu o nella stessa Bran!

Torna all’Indice↑

Castello di Bran: Orari e Prezzi

Il castello di Dracula è visitabile tutti i giorni e tutto l’anno, con orari che variano a seconda della stagione in corso.

In alta stagione (1 Aprile – 30 settembre) il castello è aperto dalle 9:00 alle 18:00 ad eccezione del lunedì, giorno in cui l’orario d’apertura va dalle 12:00 alle 18:00.

In bassa stagione (1 ottobre – 31 Marzo) gli orari di apertura vanno dalle 9:00 alle 16:00 con l’eccezione del lunedì, quando il castello è aperto dalle 12:00 alle 16:00.

Il prezzo del biglietto d’ingresso al castello è di 40 lei, equivalenti a circa 8,50€, con alcune riduzioni previste per anziani e studenti.

Per avere maggiori informazioni, vi rimando al sito ufficiale, attraverso il quale potrete anche acquistare i biglietti online.

Torna all’Indice↑

Categorie Romania

Lascia un commento