Rasnov, Romania: Come Arrivare e Cosa Vedere

La cittadina medievale di Rasnov, con il suo antico castello, è stata una piacevole scoperta durante il mio recente viaggio in Romania.

Come molti visitatori, mi ero recato in Transilvania soprattutto con l’intenzione di visitare Brasov ed il Castello di Bran. Solo una volta giunto sul posto ho appreso dell’esistenza, proprio a metà strada tra queste due mete turistiche, di una splendida fortezza medievale; quella di Rasnov, appunto.

Visitare Rasnov: Cosa c’è da Sapere

Si fa spesso riferimento al complesso medievale di Rasnov con in termine castello, il che potrebbe forse trarre un po’ in inganno. Non si tratta infatti di un’unica struttura, ma di un intero borgo, sia pure minuscolo, completamente cinto da mura ed attraversato da vicoli acciottolati, sui quali si affacciano piccoli edifici in pietra.

Nei Paesi di influenza Austro-Ungarica (la Transilvania fece parte dell’Ungheria fino alla Grande Guerra) è molto frequente l’utilizzo di questo sostantivo per indicare simili complessi: l’esempio più illustre è probabilmente il Castello di Praga. Noi, in Italia preferiremmo usare l’espressione borgo medievale, oppure villaggio (vedi Monteriggioni).

Ad ogni modo, la cittadella fortificata di Rasnov (Cetatea Râșnov in rumeno) sorge su un’altura, circondata da una fitta foresta, e domina la città nuova che si sviluppa ai suoi piedi.

La fortezza di Rasnov ha una storia antichissima: fu costruita sul principio del XIII secolo dai Cavalieri Teutonici e, negli 800 anni successivi, è stata espugnata una sola volta.

cittadella fortificata di Rasnov in Romania
Vicoli di Rasnov

Nonostante sia rimasta per decenni (anzi, secoli) in stato di completo abbandono, il complesso si presenta oggi in un ottimo stato di conservazione, grazie anche ai recenti lavori di restauro.

Negli ultimi tempi, Rasnov ha inoltre raggiunto una certa notorietà per aver fatto da sfondo ad alcune scene del film Ritorno a Cold Mountain, del 2003.

Torna all’Indice↑

Rasnov: Cosa Vedere

La cittadella di Rasnov aveva una funzione chiaramente difensiva, ma serviva soprattutto come rifugio. Durante le frequenti invasioni nemiche, gli abitanti dell’area circostante abbandonavano le proprie abitazioni e cercavano protezione all’interno della fortezza.

In alcuni casi, a quanto pare, gli assedi si protrassero addirittura per interi decenni, durante i quali gli sfollati rimanevano costretti all’interno delle spesse mura di pietra.

Proprio da qui trae origine la famosa leggenda del pozzo di Rasnov.

Torna all’Indice↑

Il Pozzo di Rasnov e la sua Leggenda

pozzo di rasnov
Il leggendario pozzo di Rasnov

È facile comprendere come procurarsi acqua potabile, in queste circostanze, potesse rappresentare un serio problema. Per risolvere una volta per tutte le questioni relative all’approvvigionamento idrico, a due prigionieri turchi fu ordinato di scavare un pozzo all’interno della cittadella. Come ricompensa, fu promessa loro la liberazione, al termine dei lavori.

I due poveri sventurati impiegarono la bellezza di 17 anni (32 secondo altre fonti) per ultimare la costruzione del pozzo, che oggi raggiunge la ragguardevole profondità di 143 metri. Per tutto questo tempo, trovarono conforto nel trascrivere versi del Corano sulle parti interne della cavità.

Sul destino dei due schiavi, ci sono opinioni contrastanti. Secondo i più (inclusa la pagina di Wikipedia), la promessa non fu mantenuta e nonostante l’impegno furono uccisi. Altre versioni hanno invece un lieto fine, con i due prigionieri meritatamente liberati.

Un’altra credenza popolare legata a questo misterioso pozzo vuole che esso custodisca, nelle sue profondità, un antico tesoro. C’è anche chi ha ritenuto opportuno controllare (non si sa mai…) ed ha affidato ad un gruppo di alpinisti il compito di perlustrarlo, con esito ahimè negativo.

Torna all’Indice↑

Luoghi più Significativi della Cittadella

Oltre al leggendario pozzo, tra i caratteristici edifici della cittadella di Rasnov se ne celano alcuni particolarmente significativi. Ci sono ad esempio una cappella e quella che un tempo fungeva da scuola.

casette medievali di rasnov in transilvania
Scorcio di Rasnov

Delle circa 30 abitazioni, molte ospitano oggi piccoli negozi di souvenir, all’interno dei quali potrete acquistare vari articoli che si ispirano al medioevo.

Qualunque percorso seguiate, all’interno del borgo medievale, finirete prima o poi nella piazzetta principale. Qui si trova l’ingresso di un piccolissimo museo, ospitato all’interno di un bastione, nel quale sono esposti alcuni reperti medievali.

Da questo punto, le piccole feritoie danno direttamente sulla sottostante Rasnov moderna ed in particolare sulla chiesa evangelica, che da questa altezza sembra minuscola.

paesaggio della transilvania visto da Rasnov
Carpazi visti da Rasnov attraverso una feritoia

Su altri versanti, dalle aperture lungo la cinta muraria, si apre invece una splendida vista sui Carpazi della Transilvania, con i loro verdeggianti boschi e le cime innevate dall’autunno alla primavera.

Osservando le feritoie, appare ancor più evidente la grandiosità delle mura difensive che attorniano la cittadella di Rasnov. In alcuni punti, il loro spessore raggiunge il metro e mezzo, per un’altezza di 5 metri!

Il paesaggio più bello, comunque, lo si può ammirare percorrendo il breve sentiero in salita che conduce sulla sommità della collinetta, il punto più elevato all’interno della fortezza di Rasnov.

le mura medievali di rasnov, in Romania
Paesaggio dal punto più elevato di Rasnov

Lungo questo sentiero, protetta da una tettoia, c’è anche una piccola esposizione di foto d’epoca, che raccontano la vita quotidiana in Romania durante il periodo comunista.

Torna all’Indice↑

La Città Nuova di Rasnov

La città nuova di Rasnov è un paesone che di per sé non presenta particolari attrazioni, ad eccezione forse della sua chiesa. Il centro è però molto ordinato ed offre un po’ tutti i principali servizi che si potrebbero cercare.

città di rasnov
Città moderna di Rasnov

Ci sono supermercati (incluso un Penny Market), locali nei quali pranzare, una piacevole piazzetta, un grande parcheggio sotterraneo ed anche una toilette pubblica.

Osservando il castello di Rasnov dal corso principale, noterete che anche questa cittadina, come la più grande Brasov, ha scelto di presentarsi con un’imponente scritta a lettere cubitali, in perfetto stile hollywoodiano.

Torna all’Indice↑

Dinoparc

Ai piedi della collinetta sulla quale sorge la cittadella di Rasnov si trova un parco divertimenti a tema dinosauri, il più grande dell’Europa sudorientale (così lo promuovono…).

Dinoparc ha aperto soltanto nel 2015, ed a quanto pare rappresenta oggi una delle principali attrazioni dell’area, dopo il castello di Dracula e la stessa fortezza di Rasnov, chiaramente.

Per quanto mi riguarda, ne ignoravo l’esistenza fino a quando non mi sono trovato nel piazzale di fronte al suo ingresso, brulicante di scolaresche in gita.

Non ho visitato personalmente il parco, ma considerando le recensioni lette in rete e la folla in fila alla biglietteria mi sono fatto l’idea che possa essere un’esperienza piacevole.

Se viaggiate con bambini, una visita a Dinoparc potrebbe essere un’ottima idea per completare la giornata, considerando anche che la visita al castello di Rasnov richiede sì e no un paio d’ore.

Torna all’Indice↑

Come Arrivare a Rasnov

Come dicevo all’inizio, il castello di Rasnov è situato lungo la strada tra Brasov ed il Castello di Dracula, che distano rispettivamente 20Km e 10Km circa. Una posizione molto felice per i turisti in visita nella zona.

Visualizza a schermo intero

Torna all’Indice↑

Da Brasov a Rasnov

Il principale punto di riferimento per raggiungere la fortezza di Rasnov è dunque la città di Brasov.

Se vi spostate con i mezzi pubblici, partendo da Brasov, dovrete innanzitutto raggiungere la stazione degli autobus Autogara 2, piuttosto distante dal centro storico. Le linee di bus urbani che vi transitano dovrebbero essere la 23 e la 23B partendo dalla stazione ferroviaria e la 4 partendo dal centro storico (chiedete conferma sul posto!).

Da qui, gli autobus (gli stessi che poi proseguono per il castello di Dracula) partono ogni mezz’ora nelle ore di punta ed ogni ora nelle altre fasce orarie. Non ricordo di preciso il prezzo del biglietto, ma si tratta di 1,5€ o poco più, mentre il tempo di percorrenza è inferiore a mezz’ora. Potete controllare gli orari aggiornati sul sito Autogari.ro.

Se invece possedete un’auto, dovreste impiegare circa 20/30 minuti, seguendo la strada DN73.

Esiste anche una linea ferroviaria locale (della quale in verità non ho ben capito la natura) che collega Brasov e Rasnov. Il numero di collegamenti è molto esiguo rispetto agli autobus, ma spostarsi in treno offre un vantaggio non indifferente. Infatti, il punto di partenza ed arrivo, a Brasov, sarà la stazione centrale e non l’Autogara 2 che, come dicevo, è decisamente fuori mano.

Potete controllare gli orari aggiornati su questo sito, disponibile soltanto in rumeno, ma comunque di facile interpretazione.

Torna all’Indice↑

Da Bucarest a Rasnov

Se partite da Bucarest, soprattutto se vi spostate con i mezzi pubblici, è molto improbabile che riusciate a visitare Rasnov in giornata.

Rettifico: è improbabile che riusciate a visitare sia la cittadella medievale di Rasnov che il vicino castello di Dracula nello stesso giorno. Do per scontato che chiunque raggiunga la zona non voglia perdersi per nessun motivo il castello più famoso della Romania…

Comunque sia, il consiglio che do, anche in questo articolo, è quello di soggiornare qualche giorno nella vicina (e bellissima) Brasov, così da poter dedicare all’intera zona tutto il tempo che merita.

ingresso della cittadella di rasnov
Ingresso della cittadella di Rasnov

Torna all’Indice↑

La Funicolare

Per raggiungere la fortezza di Rasnov dalla città nuova esiste una moderna funicolare, il cui costo dovrebbe essere inferiore ad 1€.

Ad essere sinceri, io non sono stato in grado di trovare la stazione di partenza, né alcuna indicazione che la menzionasse.

Quando mi sono recato a Rasnov erano però in corso degli importanti lavori nei dintorni della piazza principale. Ciò mi ha indotto a credere che la funicolare fosse momentaneamente in manutenzione. Poco male: il percorso a piedi richiede sì e no una ventina di minuti.

Torna all’Indice↑

Prezzi e Orari

La fortezza di Rasnov è aperta tutti i giorni, con orari variabili a seconda della stagione. In estate, il castello è aperto dalle 9:00 alle 19:00, mentre in inverno dalle 9:00 alle 17:00.

Il biglietto di ingresso ha un prezzo molto contenuto: 10 Lei (circa 2€) per gli adulti e 5 Lei per i bambini e studenti. Al di sotto dei tre anni, i bambini possono entrare gratuitamente, così come le persone con disabilità.

Torna all’Indice↑

Categorie Romania

Lascia un commento